C’erano tutti

Sui giornali io non c’ero. Dal 9 marzo avevo l’impressione che ci fossero tutti: il papà single, la studentessa fuori sede, il disoccupato, l’immigrato e la musicista. C’erano i medici e gli infermieri, c’erano gli ammalati e i parenti dei morti. C’erano gli impiegati in smart working, i militari, gli insegnanti alle prese con la…… Continua a leggere C’erano tutti

Madonna mia

I problemi sono due. Il primo deriva dall’infanzia, da quel genere di fiabe tipo Aladino che prevedono la formulazione di tre desideri. Alle elementari ci caschiamo tutti e iniziamo a interrogarci a vicenda su quali sarebbero i tre desideri che vorremmo fossero esauditi dal genio della lampada: animali domestici, superpoteri, abolizione della scuola. A un…… Continua a leggere Madonna mia

Una storia di gatti raccontata male

Il trauma infantile da cui nasce questa storia è un trauma semplice: ho sempre voluto un gatto, i miei genitori mi hanno sempre negato di prenderne uno. Però mia cugina aveva un gatto. Si chiamava Priscilla. I suoi lo affidavano a mia madre una volta l’anno, per due settimane, quando se ne andavano in vacanza…… Continua a leggere Una storia di gatti raccontata male

Previsioni sul futuro dei tuoi compagni di classe basate sulla vostra recita di terza elementare

Hai frequentato le elementari nella periferia di Genova. La tua maestra era contraria agli spettacolini e, in cinque anni, la tua classe ha messo in scena una sola recita. Non sapevi quanto sarebbe stata importante: quando hai ritrovato la videocassetta, hai scoperto che da quella recita di terza elementare era possibile prevedere il futuro di…… Continua a leggere Previsioni sul futuro dei tuoi compagni di classe basate sulla vostra recita di terza elementare