Coinqui

YESTERDAY – a contemporary Molly’s monologue

Cinque del mattino e dal suo cellulare inizia a diffondersi una lagnosa fastidiosa irritantissima musichetta che suppongo essere la sveglia per la sua ‘giornata speciale’ ed infatti è tale MA lei che sempre ha un sonno talmente leggero da svegliarsi di soprassalto se durante la notte io oso soltanto grattarmi un orecchio SGRAT SGRAT non sente quella melodia che farebbe arricciare i nervi a un sordo santo e la lascia suonare a oltranza all’infinito per un’ora mentre io da un’ora sto irrigidita di pietra nel letto come un morto chiedendomi checccazzo sta accadendo e se lei me lo sta facendo apposta è soltanto dopo un’ora che finalmente qualcosa accade e qualche suo idiota amichetto la chiama facendo squillare forte e chiaro l’altro suo cellulare e sono le sei del mattino e lei da sotto al piumone risponde e inizia il suo giro di telefonate da PR-inside per stabilire se pioverà o no e io spero di sì perchè voglio mettermi gli stivali ma spero anche di no così la sua ‘giornata speciale’ può concretizzarsi e lei sarà lontana da qui per almeno dodici ore e intanto sta parlando telefonando ipotizzando concordando e sono già le sei e mezza e pure la sveglia del MIO cellulare che è una sveglia vera e seria e professionale e non una nenia ammazzapazienza inizia a suonare e mi alzo e proprio all’assordante rumore del mio inserimento dei piedi nelle ciabatte lei che di telefonare aveva finito e forse si era riappisolata esce dal piumone e mi comunica che rimarrà tutto il giorno a casa nel senso di casa-casa nel senso che non farà uscire neppure un alluce sul balatoio e mi chiede di comprare il latte perchè senza latte non vive e il frigo ne deve sempre essere pieno e certamente per me comprare un litro di latte non è un gran problema e non mi azzardo a farle perdere neppure cinque minuti di tv cioè non mi azzardo a suggerirle di scendere da sola a comprarselo e allora quando nel caldo pomeriggio caldo perchè accidenti non è piovuto torno a casa con una borsa grande e sporgentemente gravida di libri e con un fottutissimo litro di latte tra le mani e vedo che a casa lei non c’è mi incazzo COME una vipera importunata da un montanaro sadico anzi CON una vipera velosa dentro lo stomaco che dopo pochi minuti si trasforma in dragone perchè lei sta varcando la soglia con cinque signori 5 borse della spesa con dentro tutto il latte che neppure una vacca vecchia ha prodotto nel corso della sua intera esistenza di mammelle tirate e sorride dicendo che ‘sta faticaccia non se la sarebbe fatta se avesse saputo che io di portarle il latte non mi sarei dimenticata come se mai avessi dimenticato che comprare qualcosa da lei esplicitamente chiesto e sorrido mentre il dragone nel mio stomaco sputa fiamme che potrebbero risalirmi fino alla gola e intanto lei inizia a fare una di quelle torte in scatola con gli ingredienti preconfezionati stupendomi perchè lei pure il pane vorrebbe farsi in casa da vera casalinga futura madre di dieci figli quale è MA perchè c’è sempre un MA le manca il burro e visto che io sto uscendo per cena non dovrebbe essere per me un problema fare una capatina a prendere un panetto di burro e prtarglielo e allora sorrido e le dico che per me no no no non è affatto un problema mentre le uova deposte dalla vipera che poi nel mio stomaco s’è trasformata in dragone si schiudono sotto la cute del mio cranio e mi sento tanto come quella donnina mitologica con le serpi al posto dei capelli e le dico che andrò in latteria perchè nella mia testa so bene che le sei di sera al supermercato che forse è ben 30 metri più vicino a casa rispetto alla latteria c’è tanta gente è l’ora di punta per il magico mondo della grande distribuzione MA sì c’è un altro MA lei mi mette in mano la tessera di subdola fidelizzazione del supermercato e ben 50 centesimi perchè il supermercato è più vicino e faccio prima e il burro è in offerta e le fa guadagnare un quarto di punto sulla tessera per la raccolta a premi che secondo me non fanno più neppure le massaie più stupide comunque certo vado al supermercato come vuoi sei la mia padrona e in effetti il burro è in offerta e vado verso le casse dove la coda è tanta ma le signore si commuovono nel vedermi soltanto con un burro e mi fanno passare un poco avanti ma come sempre ho scelto la coda sbagliata quella con la cassiera neoassunta e la cliente nipponica che non si capiscono e mandano in tilt la cassa perchè il buono sconto aumenta il totale di 0,01 centesimo anzichè abbassarlo del 20% e questo accade perchè non poteva esser utilizzato in quel modo e insomma io per un pezzo di burro perdo circa una mezzora e se lei mi ha ringraziata non me lo ricordo ma in segno di riconoscimento stamattina mi ha fatto trovare un sacco grande quanto la mia borsa da viaggio con dentro le SUE cose da lavare senza che io le avessi chiesto se ne aveva bisogno e gentilmente mi ha detto che se mi serve una borsa più grande mi presta la sua ma brutta maleduca approfittatrice per i tuoi panni sporchi dovrò scendere nella mia terra con due borsoni e una valigia perchè ‘sta settimana devo portar giù a lavare anche ciò che il tormentante male alla pancia dovuto alla cistite la settima scorsa mi ha costretta a lasciare a Milano…

Annunci

8 pensieri su “Coinqui

  1. Silvia……la punteggiatura……..lo so che Isabella Santacroce fa scuola….e che per lei la punteggiatura è in sciopero ad oltranza……ma cazzo…(scusami lo sfogo)

    cmq…stupendo quello che riesci a comunicare…

    brava…

    elvis

  2. er flusso di coscienza-
    comunque basta con le muse-cioè-ammazzale!se ne approfittano!sono delle disgraziate!
    ps.Ma perchè tu i cd li compri?!?!?!!?!?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...