Coinqui

                   SCAMORZICI INTERROGATIVI

Da quanto ho appreso in questo breve periodo di coinquilinaggio, la scamorza si configura come una tra le colonne portanti della cucina terrona. La scamorza, pensa lei, si sposa perfettamente a primi e secondi piatti, ai quali conferisce un deciso e al contempo delicato sapore (se, e solo se, opportunamente sminuzzata in minuscoli cubetti che non apportino un ingiustificabile abnorme quantità di calorie).

La scamorza, lei giura, non è però ovunque ‘SCAMORZA’: la vera scamorza la si acquista solo al Sud. Così, ogni volta che torna dalla sua terra, lei porta con sé un industriale quantitativo di scamorze: fasciate in plastica trasparente; come acquistate al supermercato; con su scritto “COOP”. Non voglio dubitare del fatto che le COOP dislocate nella penisola distribuiscano, a seconda della longitudine, prodotti leggermente differenti… Ma accidenti, tra le scamorze distribuite a Napoli e quelle vendute a Milano dalla stessa catena la differenza sarà così abissale??

E soprattutto: un volta aperta una confezione di preziosa scamorza made in Naples, non sarebbe opportuno consumarla in tempi ragionevolmente brevi??

(Post ispirato dalla visione di bolle di muffa pelosa bianca e blu tra la confezione di plastica trasparente e la scamorza aperta che abita nel frigo).

Annunci

10 pensieri su “Coinqui

  1. Mamma mia….
    due piccoli appunti: 1)cos’è veramente “terrone”???
    2) Non per giustificarla, lungi da noi, ma forse è vero che la coop di milano venda cose diverse da quelle di napoli, forse dipende dai fornitori locali che, essendo napoletani, la producono diversamente dai milanesi…
    per il resto è ‘na stronsza.
    Besos. Noi

  2. io adoro la ‘terronicità’, e di solito l’aggettivo che uso in proposito è un bonario e ammirrato ‘terroncello’. Ma in questo caso vedo esasperati i tratti negativi (forse stereotipici) della terronicità… Et je m’en moque.

  3. sssssssssssssssilvia…al formaggio un po di muffa non fa di certo male…W la scamorza con la muffa…e magari con un buon bicchiere di vino rosso….

  4. aiuto sssssilvia, scusa se mi intrufolo nel tuo blog ma non so a chi chiedere e come fare. Ho mandato una mail a quelli di splinder ma ovviamente non mi considerano neanche un pò. MI E’ SPARITO TUTTO IL BLOG… cioè è rimato il template e basta ma sono spariti i contenuti e se provo a postare qualcosa di nuovo non succede nulla… mi puoi aiutare??? o comunque, qualcuno di voi che legge questo blog mi sa dare una mano??? sono raggiungibile anche via mail: prozacnat@yahoo.it
    scusa l’intrusione, ma non saprei proprio a chi rivolgermi!!!
    Grazie

  5. Poverina… Napoletana comunque non è terroniana, ma è partenopea… ehmmm, ma perchè non la butta? Ha vissuto la guerra? Sa cosa vuol dire la fame? Poverina…

  6. Anche io da studente universitario salivo dal Sud con qualche campioncino latticinico della mia terra. Capiamoci, UN campioncino, o al max DUE, relegati lontano da qualsiasi oggetto di uno zaino, coperti di metallo manco il nocciolo di una centrale nucleare.Però erano in genere piccoli tesori comprati in minuscoli ma celeberrimi mozzarellifici a conduzione familiare, ed una fetta sottile faceva la differenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...