Treno

IN TRENO

Tra le caratteristiche delle FS che trovo più deprecabili c’è l’atteggiamento di parte del personale nei confronti dei viaggiatori stranieri (e non mi sto riferendo ai sandalati turisti tedeschi o ai giapponesi col cappellino; sto parlando degli stranieri ‘sgraditi’).

La scortesia che numerosi, tra il personale viaggiante, dimostrano col loro fare preventivamente spazientito e con lo sfoggio di un’autorità tronfia e prepotente di cui si autoinvestono è soltanto la punta dell’iceberg del razzismo ben radicato da cui pare impossibile liberarsi.

(Sembrano sceriffi del più patetico Far West, alcuni controllori, quando aprono le porte dello scomparto oltre le quali intravedono volti dalla pelle scura; già carezzano la macchinetta per le multe, come una colt nella fondina, quasi pregustandone lo sparo, dando per scontata l’imminente epifania di un buon motivo per usarla. Un po’ ci restano male, quando lo straniero possiede un regolare titolo di viaggio, e con un gesto sommesso forano il suo biglietto perfettamente obliterato e se ne vanno, senza ringraziare, né salutare, né chiudere la porta).

Annunci

7 pensieri su “Treno

  1. Beh, se consideri che -ai tempi in cui usavo ancora i mezzi pubblici- un controllore s’è messo a controllare con lente d’ingrandimento il mio abbonamento mentre notavo zingari ed ogni sorta di gente salivano e scendavano liberamente… Ora, non so quanto sia diffuso il pagamento del biglietto fra gli zingari….

    -Marco-

  2. Già..scene di maleducazione quotidiana nei confronti degli stranieri giapponesi inglesi eccetera sul NICE BASEL…. raccapricciante la strafottenza dei nostri controllori…cafoni!

  3. La migliore è stata una (controlloressa? Controllitrice? controllora? boh!) che non è riuscita a fare pagare la multa a due inglesi che non avevano timbrato perché non riusciva a spiegarlo.
    Altri invece sembrano veramente i fratelli di serie Z di charles bronson, appena possono!
    a.

  4. Pensa un po’… Stamattina ho pensato lo stesso dei controllori atm: sono saliti sul bus, e hanno controllato il biglietto solo agli stranieri. A noi non hanno chiesto niente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...