Annicinquanta

ANNICINQUANTA – APPUNTI

Il design degli anni ’50 è spaventosamente attuale.

Le nuove borsette di Louis Vuitton con stampa su tessuto a pelo raso sono identiche a quelle create da Roberta da Camerino mezzo secolo fa. Le Gucci sono pressoché identiche per stile e materiali.

La brochure creata dalla mano di Guttuso per il film “Riso Amaro” è meravigliosissima, roba che oggi le megapromozioni cinematografiche se la sognano.

Davanti ai bozzetti su tela e a collage di Armando Testa avrei voluto prostrarmi (e ancora una volta mi sono chiesta perché i libri di pubblicità si ostinino a mostrare soltanto il suo lavoro per Punt e Mes. Sarà una questione di diritti, ma non rende affatto l’artisticità di Testa).

A forza di guardare “C.S.I” sono riuscita ad immaginare cadaveri pure tra i pannelli espositori della sezione fotografica (a dire il vero ho immaginato un intero episodio, se i signori sceneggiatori sono interessati, qui a lato c’è la mia e-mail. Prezzi modici).

Manca completamente una sezione dedicata alla musica: Sanremo nacque giusto nel 1951, e canzoni da fare ascoltare se ne sarebbero trovate centinaia… “Boogie woogie” di Guttuso l’avrei posto in quella sezione.

All’ingresso non erano disponibili né depliant né mappe fotocopiate, ed il percorso espositivo non era ottimamente segnalato.

P.S. Non riesco a leggere i commenti nè a commmentare…

Annunci

2 pensieri su “Annicinquanta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...