Capodanno

Puntuali come le rondini a primavera e gli eritemi a ferragosto, ecco affastellarsi sul mio groppone i disperati di Capodanno. Quei simpatici opportunisti che non hanno ancora deciso quale possa essere il festeggiamento più vantaggioso (se vado a Roma tromberò? nell’agriturismo ci saranno maschi single? in montagna mi lasceranno solo come un cane perchè non so sciare?) e stanno vagliando ogni ipotesi.

Compaiono proprio in questi giorni, prima con un messaggino, poi con una telefonatina, poi presentandosi al mio cospetto con una raffica di domande sul mio Capodanno. Devono vagliare la situazione, appunto.

Io sono fondamentalmente buona, non li so mandare con schiettezza a quel paesello, così mi limito a prospettare loro scenari agghiaccianti: ai single dico che siamo tutte coppie, ai fighetti che si va in un centro sociale di periferia e siamo tutti comunisti, agli scrocconi che si va a ballare in una discoteca da 100 euro, cenone e consumazione esclusi.

Di solito funziona. Cioè, funzionava. Ma quest’anno devo aver sbagliato qualcosa, e a tutti sembra andar bene qualsiasi terrificante opzione proponga. E adesso, come ne esco?

Annunci

7 pensieri su “Capodanno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...