Koinquilinen

La Koinquilinen, ripiena come un tacchino al Thanksgiving Day, riesce a catalizzare su di sé il mio odio in queste settimane frenetiche. Ecco la classifica delle cose che mi hanno dato di più sui nervi.

Al terzo posto: l’aria pestilenziale. La Koinquilinen cucina salsa di cipolle e aglio, topi morti in brodo di fogna, serviti con tisane di crisantemo insaporite da un pizzico di cerume. Senza mai aprire le finestre. Quando esco di casa lascio la scia, sexy come un cassonetto che cammina.

Al secondo posto: il finto riposo. La Koinquilinen e il suo ripieno si coricano nel giaciglio prima del tramonto, cosicché al mio rientro pare proprio che dormano. Faccio le mie cose nel buio più totale, perché sono educata e non voglio svegliarli. Ne approfitto anche per spalancare la finestra del bagno, ché magari nella notte circola aria fresca tra le mura del letamaio. Mi adagio anch’io, chiudo gli occhi. E trenta secondi dopo la stronza è sveglia e arzilla in giro per casa, beve, fa pipì e richiude ermeticamente la finestra.

E al primo posto: l’egocentrismo. Entro in casa strisciando, sfatta, distrutta. Le dico che ho lavorato dodici ore, che ho dovuto attraversare sei volte la città carica di libri, che mi si sono inzuppate le scarpe e che sono proprio stanca. E lei, con la voce di Paris Hilton nello spot della Tre, mi risponde: Però tu non sei incinta, no?

Ci sarebbe anche da raccontare della ghettizzazione della mia frutta, che non essendo biologica non ha il diritto di residenza nel portafrutta e viene sfrattata ogni volta che oso porvela. Ma questa è un’altra storia…

Annunci

9 pensieri su “Koinquilinen

  1. Troppo bello questo blog!!!! PS. le “ricette” che citi mi ricordano gli intingoli straordinariamente puzzoni che cucina la mia vicina di casa….
    Auguri per la ….sopravvivenza!!!! Baci StellaDolce

  2. topi morti in brodo di fogna…..sai che la ricetta tipica del Malawi sono spiedini di topi? Però quelli piccolini, bianchi….sarebbe carino se fossero quelli di fogna, pensa che begli spiedini verrebbero fuori….

  3. ma quando ti dice “Ma tu non sei incinta no?” c starebbe la risposta: “Eh. quindi vedi un po’ chi è la più intelligente qui in mezzo!”

  4. Anch’io in appartamento ho avuto incontri ravvicinati del terzo tipo! Ti dico solo che quella con cui divido la stanza attualmente l’ho soprannominata la Putrida! E’ albanese, non parla, non mangia, non fa rumori, non emette alcun tipo di suono, è depressa, puzza, non si lava, non ride, mugola ogni tanto, solo se interrogata risponde ma a monosillabi…l’unica cosa che fa è stare seduta immobile sul letto con il libro dell’università sulle ginocchia. E’ praticamente diventata un oggetto d’arredo, si sta tramutando in una parte del mobilio della casa. Inutile dirti che io una così non la posso soffrire.
    Mary Scacculus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...