Le faremo sapere

Che bello rincasare il sabato sera dopo 8 ore in ufficio! disse stringendosi il cappio.

Ieri sono passata dal ruolo di candidata a quello di selettrice: la mia collega non aveva più voglia di soppesare stagiste. E così, ecco URC (l’Ultima Ruota del Carro) che presenta alla neolaureata la Prestigiosa Galleria. URC degluitisce dopo ogni inciso, la sua voce è tremante e incerta. Domanda all’aspirante fotocopiatrice informazioni circa la sua disponibilità, le sottolinea più volte che lo stage non è retribuito (non retribuito, tre mesi, capito?) e che dovrà trascorrere mezza giornata appollaiata su di uno sgabello, in un ambiente freddo, umido e isolato (non retribuito, capito?). Nel prodursi in tale ridicolo siparietto, URC gesticola tenendo in una mano il curriculum della sventurata, e nell’altra una matita, che fa tanto professional: spera che la giovine si beva la scenetta. Congeda poi la candidata sguattera con un innopportuno “Ci sentiamo”: possibile che, in tanti anni, URC ancora non abbia imparato che le supposte devono essere fatte scivolare proferendo un distaccatissimo “Le faremo sapere”?

Annunci

Un pensiero su “Le faremo sapere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...