Il 29 febbraio

Il 29 febbraio e la responsabilità sociale.

Quando ero un tenero virgulto, ad ogni compleanno pensavo sarebbe stato davvero figo essere nata il 29 febbraio. Accidenti, mi dicevo, per un giorno: se avessi avuto meno fretta… Ignoravo che il 1982 non era un anno bisestile, ma l’idea di spegnere le candeline il 29 febbraio dava adito a fantastici interrogativi quali: negli anni in cui manca il 29, avrei festeggiato il 28 o il primo marzo? E negli anni con il 29, la torta sarebbe stata più grande? Inoltre, poter rispondere il 29 febbraio alla domanda quando è il tuo compleanno? avrebbe potuto ammantare con un’aura di sofisticatezza e particolarità tutta la mia persona e, a volte, mi sembrava che il 29 febbraio avrebbe potuto essere un fanstatico argomento di conversazione. Ancora non comprendevo che l’argomento sarebbe stato interessante come una dissertazione sui processi di fermentazione dei cereali per la prima colazione e, soprattutto, non sapevo che sarei diventata questo splendido esemplare di femmina laconica e che le conversazioni, più o meno, sarebbero andate così:

Umano: Quando è il tuo compleanno?

Viola: Il 29 febbraio.

U: Davvero? Allora festeggi ogni quattro anni!

V: Già.

U: …

V: …

U: …

Oppure così:

U: Quando è il tuo compleanno?

V: Il 29 febbraio.

U: Ah ah, che strano, com’è festeggiare il 29 febbraio?

V: Normale.

U: …

V: …

U: …

In ogni modo: mi sono regalata due cestini da 0,99 centesimi cadauno per perfezionare e facilitare la raccolta differenziata. L’anzianità acuisce la mia responsabilità sociale e la mia attenzione verso gli ambienti domestici.

Annunci

21 pensieri su “Il 29 febbraio

  1. Anche io ho sognato per anni di essere nata il 29 gennaio.. ma riflettendoci bene.. è vero.. le conversazioni a questo proposito sarebbero state esattamente le due che hai descritto tu.. compresi i puntini che simboleggiano un silenzio imbarazante..

  2. Ciao trovo il tuo blog per caso bazzicando tra gli utenti di Milano…
    Prima di tutto auguri anche se con un po’ di ritardo! 🙂
    Io sono del ’76 ed era un anno bisestile e sono nato il 22… Per cui per una settimana mi è andata bene (o male)! :)))
    Simpatico il tuo blog, credo che tornerò a trovarti…
    Buona serata e buon proseguimento di settimana!
    Matteo

  3. Vero? Avevo un sacco di perversioni di questo genere… E grazie a quelle perversioni, sono cresciuta e diventata una meravigliosa creatura instabile e dissociata.

  4. Instabbile e dissòciata, ok! Ma …meravigliòsa?? (tra parantesi – eh eh – anche io tifavo per un tuo compleanno in data 29 febbraio! Sarebbe stato risparmioso! Fine parentesi).

    Dottor Guud

  5. Innanzitutto auguri… Fuori tempo massimo. Ma del resto anch’io, troppo spesso, sono fuori tempo…
    Simpatici gli umani che incontri… Mi sembrano quelle cretaurine che si cibano di muesli, altri alimenti con proprietà organolettiche e acqua rigorosamente naturale (a temperatura-ambiente).

  6. O_o’
    Viola: ….ecc ecc ecc
    UMANO:…blablablà ( O_O )
    Viola: U_Ublablabla
    UMANO: …..

    (apparte il fatto che *_* ne hai incontrato uno, ma…come ti è venuto in mente di scrivere ‘umano’ ?!!? non ‘passante’, ‘uomo’, ‘buonuomo’…NO! UMANO!
    …sto ridendo come una gallinotta, sappilo.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...