You better watch out
You better not cry

Milano, 27 novembre 2008. Viola Scintilla si è bruciata il cervello ed è ufficialmente entrata in clima natalizio. Dopo aver a lungo deprecato l’avvento dei panettoni nei supermercati e la comparsa di illuminazioni urbane dalle sembianze di agrifoglio, qualche settimana fa la blogger aveva dato un primo segno di squilibrio intonando Jingle Bells e sfogliando con gioia uno dei suoi testi di riferimento. Con lo scorso weekend, in cui Viola ha inaugurato la lunga stagione delle cioccolate con panna e ha pascolato per il centro alla ricerca di alcuni non-regali, la blogger ha definitivamente perso la ragione: ha tirato fuori dai cassetti tutti i capi d’abbigliamento rossi e ha preso a imbrattare ogni foglio che le capiti sottomano con sagome di alci.
"Da qualche anno ho scoperto che l’alce è il vero simbolo del Natale", ha dichiarato la blogger da sotto il paraorecchi che sogna di ricevere da Babbo Natale ma che, al momento, è soltanto una proiezione della sua fantasia, "e vorrei lanciare un appello. Se sei un vetrinista della Coin e se il tuo passato fa di te una persona spregevole, ti offro un’occasione di riscatto: il 7 gennaio, quando sgombererai gli allestimenti delle feste, porta a casa mia uno dei pupazzi dell’alce innevata che muove la testa. Ho una stanza grande, l’alce si troverà benissimo e io le darò tutto l’affetto e i licheni di cui ha bisogno. Tu, vetrinista, otterrai la mia eterna riconoscenza e, con questo gesto, monderai le colpe del tuo passato".
Questa sera, soltanto in occasione del concerto di Giovanna La Poliziotta, Violetta si priverà del proprio adorato maglione con le alci. Riprenderà a indossarlo domani, quando potrà finalmente canalizzare tutte le proprie energie nella progettazione di decorazioni in feltro e nel perfezionamento della ricetta dei suoi biscotti allo zenzero alciformi.

Annunci

9 pensieri su “

  1. Io ti Adoro perchè hai compreso in pieno il Vero Spirito del Natale! :o)

    Che non è essere più buoni o fare gli Auguri di Compleanno al Nazareno bensì ALCI e BISCOTTINI ALLO ZENZERO. ^^

    Scusami per l’eccessivo impeto ma vorrei chiedere la tua mano…

  2. ma va!? Non dirmi che hai un maglione come quello fighissimo che indossava marc darsey nel diario di bridget jones??? perchè se è così vengo a rubartelo! dove caspiterina l’hai trovato???baci baci, stick!

  3. Quando parlo del mio maglione con le alci, tutti citano Bridget Jones, ma io non ricordo la scena…
    Comunque, il maglione è grigio e reca le sagome decine di alci nere in fila indiana; è nato da H&M e sta molto bene con una canotta o un dolcevita rosso.

  4. anche io ho pensato a marc darsey..comunque il regno delle alci per eccellenza è IKEA; di pezza, di legno, di biscotto, peluches,…da montare rigorosamente a casa ovviamente! ehhh Natale made in sweden..Auguri a tutti!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...